Pagina 20

.

 Terza parte: 1917-18

 

13 febbraio 1917 = A Bassano per servizio. Sento una voglia matta di andare a casa e sono appena 15 giorni che sono tornato.

Con quale dolore si risale la via del Brenta! …

15 febbraio = Oggi Sandro va a fare il soldato. E’ del ’99! Governo ladro!

18 febbraio = Sandro è a Cesena, già arruolato …

25 febbraio = Spedisco L. 10 a Sandro e L. 10 a Giuseppe. Oh! Di che cuore miei poveri fratelli che il governo a ghermito anzitempo, per questa scuola di demoralizzazione che è l’esercito!

19 marzo = A Verona per servizio. Quanta bellezza! Quanto splendore d’arte! Quanta fede in quelle chiese gotiche e romaniche! E la guerra quando terminerà? Quando? …

21 marzo = Mi arriva il cambio. Debbo rientrare per passare in arma combattente. Che ne sarà di me? Penso ai miei, a mia mamma e temo perché sono anche tanto cambiato …

22 marzo = Sono in ansia ed in attesa! Ove andrò? Dove mi metteranno? Mistero! Gesù, a Voi ricorro! …

1 aprile = Piove! Governo ladro! Tre volte ladro!

2 aprile = A Bassano. Abbasso gli sfruttatori e i fornitori!

8 aprile = Pasqua di Resurrezione! Due anni fa era ben diversa! …

11 aprile = Ho terminato di fare il lavandaio per la grandezza della patria! Al giorno avrò ammazzato un miliardo di pidocchi! …

12 aprile = Rientro al 228° Reparto Someggiato …

1 maggio = Festa dei fiori! Festa del lavoro! Mese della gentilezza! Popolo di tutto il mondo unisciti contro i tiranni, contro i soli tiranni, che ti conducono al macello! …

13 maggio = Inviato al Corso Allievi ufficiali di Fanteria. Discendo dall’inverno alla primavera, all’estate …

14 maggio = Per Bassano giungo a piedi a Orè di Fonte. Comincio la carriera riempiendo il pagliericcio.

15 maggio = Si inizia il corso, istruzione da recluta: discorso di circostanza del Maggiore Comandante …

16 maggio = Rancio: quando si ha fame è buono pure quello … istruzione come reclute …

21 maggio = Ad Asolo in piccola esercitazione di marcia. Bel paesetto, anzi bella cittadina, piena di ricordi storici, opere del Canova, Bembo, Castello della Regina Cornaro, ecc …

22 maggio = Ricevo una lettera del babbo da Rimini: è andato a trovare, povero babbo, il nostro Sandro, soldato non ancora diciottenne.

24 maggio = Oggi secondo anniversario della guerra d’Italia. Gara di pattuglie ed istruzione esterna …

3 giugno = Domenica. A Possagno ho fatto visita alla gipsoteca e al tempio Canoviano. Ho ammirato anche gli abiti del grande artista. Ho passato una giornata serena in una visione di classica bellezza.

15 giugno = Domanda per licenza per esami.

Il sottoscritto ascritto al 2° anno di lettere, presso questa università, si onora dichiarare alla S.V. che intende di sostenere nella prossima sessione gli esami di Storia Dell’Arte e Archeologia (annuale) e Storia della Filosofia (biennale). Il sottoscritto prega ancora la S.V. a potergli rilasciare il certificato diretto alla Direzione di questo Corso Ufficiali, per ottenere la licenza.

Dev.mo servo Andrea Balestrazzi.

2° Corso allievi Ufficiali. Orè di Fonte. Treviso.

22 giugno = San Zenone degli Ezzellini. Madonna della Salute.

Ira di popoli

da ventenne strazio addensata.

Qui fieramente rompendo

sperperò il covo alla tirannide.

Ne spense il seme

pari vendetta imprecando

a chi osasse imitarla.

24 agosto 1260.

 

Bella è la Grappa! Colla punta estrema

segna un confine fra la terra e il cielo.

Una candida nube è il suo diadema.

La neve eterna a la sua fronte un velo

come per mesta simpatia d’amore.

La bacia il sol che nasce e il sol che muore.

         Antonibon Pasquale. Monte Grappa 23 giugno 1917

 

15 luglio = In breve licenza a casa perché promosso aspirante. Tappa a Padova. Domani rivedrò i miei cari. Quale e quanta sorpresa!

16 luglio = Arrivo a Bologna! Quanta vita giovanile! Quanto lusso! Quanta gaia eleganza!

Stando al fronte chi si figura così la vita?! Arrivo a casa …

19 luglio = A Castel San Pietro a trovare Giuseppe, mio fratello, mio caro fratello lui pure soldato! Oh! Bella e gentile Romagna! …

Sandro, soldato, non può venire a casa …

21 luglio = Partenza da casa. A Bologna le ultime ore in lieta compagnia con gli amici! L’avvenire è nelle mani di Dio …

22 luglio = Addio Bologna, addio campagna dell’Emilia! Passo il Po! A Padova visito la basilica di Sant’Antonio. Arrivo a Orè di Fonte! Da capo … si ricomincia la novella vita!

29 luglio = Ultima notte a Fonte. Stanotte si parte.

30 luglio = Alle due e mezza partenza. Marcia fino alle 10. Valstagna.

31 luglio = Ore due. Partenza da Valstagna. Fosa. Bivio Dorì. Tambal. Val Maron. Arrivo alle 16! Sotto la pioggia! Ora che sto per ritornare nei luoghi della guerra penso a casa.

3 agosto = Arrivano le nomine.

4 agosto = Aspirante di corvè!

5 agosto = Ad Enego; a Premolano; a Cismon. Vedo ancora una volta gli amici.

6 agosto = A Barricate! Allegria ancora!

7 agosto = Al Battaglione Vestone a Cima Caldiera, in faccia all’Ortigara terribile! Assegnato al 1° Plotone, 53-esima Compagnia.

8 agosto = Poche cannonate: un po’ d’impressione che però si è presto dileguata.

9 agosto = Calma! Chi direbbe che il nemico è qui che ci spia? Certo nessuno. E’ proprio vero che si fa l’abitudine a stare ovunque!

10 agosto = Di vigilanza in prima linea: 1000 metri di fronte! Quanto peso sulle mie povere braccia!

12 agosto = Traslocato al Battaglione Spluga, 136-esima Compagnia, seconda Sezione Pistola M. Siamo in linea di resistenza a ridosso della Caldiera! Anche qui arrivano le granate!

13 agosto = A lavorare in linea di resistenza …

15 agosto = Oggi a casa mia, festa solenne! Qui un bel cielo e calma: quindi festa anche qui …

16 agosto = In ricognizione alla linea di vigilanza!

17 agosto = Aggregato alla 104-esima. Si va agli avamposti con la Sezione. Di notte: veglia. Di giorno: lavoro. Mine e reticolati.

18 agosto = aggregato alla 88-esima Compagnia: si resta agli avamposti!

19 agosto = Che notti splendide, quassù, ove l’ira degli uomini si è data convegno: e vi sarebbe invece tanta pace in queste conche e su queste cime sassose! …

21 agosto = Ricevo finalmente una lettera dai miei genitori e dai miei amici. Con quanta nostalgia, ogni notte, da qui vi penso, o miei cari!



 
Pagina 20

.A cura di Maurizio Sampieri